Google

Pagine

Cerca nel Blog


Visualizzazione post con etichetta Secondi di carne. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Secondi di carne. Mostra tutti i post

15 gennaio 2017

Medaglioni di Filetto di Maiale con Crema di Pecorino e Cialde Croccanti


Il filetto di maiale è un taglio di carne tenero e adatto a molte preparazioni. Si tratta di una carne magrissima che richiede una cottura breve per preservare intatta tutta la morbidezza e delicatezza. La pancetta cede grasso e sapidità,  la crema di pecorino avvolge la carne in un abbraccio goloso ed infine la nota croccante della cialda concorre al tripudio di sapori: questa è la ricetta per i Medaglioni di Filetto di Maiale con Crema di Pecorino e Cialde Croccanti. Si prepara con pochi ingredienti e poco tempo, il risultato è un piatto di grande effetto, molto saporito e raffinato, capace di esaltare il gusto della carne.

Ingredienti x 4 persone:
filetto, maiale, pancetta, pecorino
  • filetto di maiale
  • 8 fettine di pancetta tesa
  • 1 cucchiaio di olio extravergine
  • timo e alloro fresco
  • sale e pepe
Per la salsa al pecorino:
  • 150 ml di panna fresca
  • 100 g di pecorino sardo DOP
  • 50 g di pecorino grattugiato
Procedimento:
Insaporire la carne con sale, pepe e il timo un’ora prima della preparazione. Tagliare il filetto in 4 fette del peso di circa 150 g ciascuno. Avvolgere il bordo di ogni medaglione  con le fettine  di pancetta fissandole con lo spago e fermando all’interno una foglia di alloro.

Mettere i medaglioni nella padella calda rosolando tutti i lati per sigillare la carne.

Nel frattempo portare il forno alla temperatura di 180°, trasferire i medaglioni in una teglia  bagnare con poco vino e cuocere per circa 20’. L’interno dovrà risultare appena rosato.

Per la crema di pecorino:

riscaldare a bagnomaria la panna (o latte) aggiungendo il formaggio a pezzi molto piccoli mescolando per scioglierlo.

Per la cialda:
Mettere il pecorino grattugiato su un piatto coperto di carta forno. Cuocere in microonde per 50 secondi.
Lasciare riposare la carne qualche minuto coperta con carta argentata prima di servire
Impiattare disponendo il medaglione su un fondo di crema di pecorino e servire con le cialde.

testo Giuli Foodie

20 novembre 2016

Maialino Arrosto con Mostarda di Arancia e Purè di Sedano Rapa

Ecco un arrosto delizioso, ideale portanta principale per un pranzo o una cena con diverse persone
Il maialino al forno è facile da preparare ma, essendo la carne compatta e di grana fine, bisogna fare attenzione alla cottura affinché non diventi troppo secca.
Una cottura prolungata a temperatura piuttosto bassa, quindi tempi e gradi giusti, garantiscono un'arrosto morbido e sugoso con una crosta dorata e croccante.
Per la ricetta del Maialino Arrosto con Mostarda di Arancia e Purè di Sedano Rapa  ho utilizzato del cosciotto, ma la pancetta è un'alternativa più che valida, aromatizzato qualche ora prima con salvia, servito con  mostarda di arancia che conferisce una connotazione agrodolce e accompagnato con purè di sedano rapa. Questa combinazione di sapori è squisita e questa è la ricetta:


Ingredienti x 6 persone:
maialino, arrosto in forno, mostarda, purè, sedano rapa
  • kg. 1,5 circa di maialino
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 rametti di salvia
  • olio evo
  • sale e pepe
  • 1 sedano rapa
  • 300 g di patate
  • 40g di burro
  • latte qb
  • mostarda di Arancia

Procedimento:
Qualche ora prima condire il maialino spennellando  la carne con olio extravergine di oliva, massaggiare con il sale e pepe macinato al momento, la salvia e gli spicchi d’aglio in camicia. Riporre in frigorifero coperto con alluminio.
Foderare la leccarda, adagiarvi gli odori e il maialino con la cotenna a contatto con la teglia.
Infornate a 170° per 1 h e 1/2 abbondante. Trascorso questo tempo, alzare la temperatura  a 220°, girare la carne e cuocere per altri 20' finché la pelle non risulta croccante e dorata.

Il purè di sedano rapa
Mentre il maialino è in forno preparare  il purè di sedano rapa.
Sbucciare e tagliare a cubetti il sedano rapa e le patate, metterle a lessare in acqua salata per circa 20'. Quando saranno diventati teneri, scolare e ridurre in purea con il passaverdure. Mettere in un tegame, aggiugere il latte e il burro e mescolare qualche minuto sul fuoco. Aggiustare di sale e pepe.
Servire il maialino con mostarda di arancia e con il contorno di purè di sedano rapa.  

testo Giuli Foodie

19 maggio 2016

Pollo alle Mandorle con Riso Basmati

Il pollo alle mandorle è tra i piatti più ordinati e diffusi nei ristoranti cinesi, tanto che ormai è entrato a far parte della nostra cucina. Non c'è da stupirsi, piace veramente a tutti ed molto semplice da preparare. Inoltre la presenza di riso, che accompagna sempre i piatti cinesi,  e delle mandorle tostate ne fanno un piatto completo ed equilibrato. 
Nella mia ricetta del Pollo alle Mandorle con Riso Basmati, ho lasciato insaporire i bocconcini di carne in una marinata di zenzero grattugiato, miele e salsa di soia. 
La carne in questo modo assume una colorazione più scura, per via della salsa di soia, e risulta particolarmente morbida e saporita.
Ingredienti x 4 persone
    Pollo, riso basmati, salsa di soia , mandorle
  • 500 g di petto di pollo intero
  • 100 g di mandorle pelate
  • semi di sesamo
  • 1 cucchiaio di miele
  • zenzero fresco
  • 1 cipollotto fresco
  • salsa di soia
  • farina di riso
  • olio di semi
  • 200 g di riso basmati
  • 250 g di acqua

Procedimento

Tagliare il petto di pollo in cubetti  piuttosto piccoli e metterli in una marinata preparata con salsa di soia, zenzero grattugiato e miele. Lasciare riposare in frigorifero per una mezz'ora.   
Tostare le mandorle e i semi di sesamo in un padellino a fuoco basso per qualche minuto e tenere da parte. Scalare i bocconcini di pollo e  passarli nella farina di riso.
In una padella fonda o un un wok scaldare l'olio di semi, aggiungere il cipollotto tritato finemente e quindi unire il pollo. Saltare e cuocere a fuoco vivace per una decina di minuti, aggiustare di sale (poco perchè la salsa di soia è molto sapida).
Unire anche i semi e le mandorle tostate, bagnare con la marinata diluita  con poca acqua e terminare la cottura.
Nel frattempo sciacquare il riso in acqua fredda fino a quando non sarà limpida. 
Mettere il riso in una pentola con l'acqua a fuoco vivace (la proporzione è 4 parti di riso e 5 di acqua), quando inizia a bollire abbassare la fiamma e cuocere fino a completo assorbimento dell'acqua (circa 10'). Incoperchiare e lasciare riposare qualche minuto. Sgranare i chicchi con una forchetta e servire per accompagnare il pollo alle mandorle.
      
testo Giuli Foodie

6 febbraio 2016

Polpettine di Carne Speziate con Salsa allo Yogurt

Piccole e sempre deliziose, basta aggiungere un pizzico di spezie per ottenere non delle semplici polpette, ma qualcosa di particolare e appetitoso. 
Per le Polpettine di Carne Speziate con Salsa allo Yogurt ho utilizzato un impasto a base di macinato di  vitellone, con l'aggiunta di mollica di pane e uovo per renderle più morbide e gustose. Le polpette speziate nella loro veste etnica nascono utilizzando solo carne macinata con spezie di vario genere: cumino sì, ma anche curcuma, coriandolo, chiodi di garofano, curry, ecc.
I miei sono pochi ingredienti e poche spezie di facile reperibilità. L'abbinanento con la salsa allo yogurt è infine fondamentale per rinfrescare, equilibrare e avvolgere queste fantastiche polpettine.



Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g carne macinata
    polpette, spezie, cumino, yogurt
  • 1 uovo
  • 50 g di mollica di pane
  • 2 limoni bio
  • prezzemolo
  • 1 cipollotto
  • menta fresca
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di paprika forte
  • 200 g  yogurt greco
  • sale 
  • olio extravergine

Procedimento:

Mettere la carne macinata in una ciotola, aggiungendo la scorza grattugiata di 1/2 limone grattugiato, 1 cucchiaino di semi di cumino macinati, 1 cucchiaino di paprika forte, il prezzemolo tritato e sale. Aggiungere anche la mollica di pane ammollata nel latte e strizzata, l'uovo e amalgamare tutti gli ingredienti. 
Con piccole quantità di impasto formare delle polpette regolari.
In una padella antiaderente scaldare poco olio con il cipollotto affettato finemente. Disporvi le polpette. Quando saranno ben rosolate bagnarle con il succo  di limone aggiungendo all'occorrenza poco brodo vegetale per terminare la cottura.
Preparare la salsa:
In una ciotola mescolate lo yogurt greco con la menta tritata, un cucchiaino di succo di limone, un filo di olio extravergine e un pizzico di sale.
Servire le polpettine su un fondo di salsa allo yogurt.

testo Giuli Foodie

Ultime ricette pubblicate