Google

Pagine

Cerca nel Blog


Visualizzazione post con etichetta Secondi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Secondi. Mostra tutti i post

8 ottobre 2017

Spiedini di Pesce Spada con Panure di Pistacchi, Zucchine e Melanzane


Spiedini di Pesce Spada con Panure di Pistacchi, Zucchine e Melanzane: un modo un po' diverso per presentare e mangiare il pesce. Bocconcini  di spada passati in una panure di pistacchi tritati e infilzati in uno spiedino, alternandoli con zucchine e melanzane quindi cotti alla piastra o in forno. 
Il pesce spada è tra i pesci piè magri, ricchi di proteine e molto altro: omega 3, minerali, vitamine ,ecc. La carne è compatta, ma nello stesso tempo delicata e va trattata con un po' di attenzione. Ricco di sapore, si abbina bene con moltissimi ingredienti. In questo piatto, la panure di pistacchi conferisce una componente aromatica unica che, insieme alla croccantezza, rende questi spiedini veramente squisiti. 


Ingredienti x 4 persone:
pesce spada, zucchine, melanzane, piatto senza grassi
  • 800 g di pesce spada
  • 2 zucchine romanesche
  • 1 melanzana
  • olio evo
  • limone bio
  • 40 g di pistacchi sgusciati
  • 30 g di pangrattato 
  • sale pepe 
  • timo
Procedimento:

Tagliare i pesce spada a cubetti regolari.
Preparare una marinata con olio extravergine di oliva, qualche goccia di limone, pepe e timo. Lasciare insaporire il pesce circa 1 ora.
Nel frattempo grigliare le zucchine tagliate a rondelle e le melanzane tagliate a fette sottili. Salare le verdure e condirle con un filo di olio. 
Preparare la panure mescolando  i pistacchi tritati finemente al coltello, il pangrattato, la scorza di limone grattugiata e qualche fogliolina di timo.
Sgocciolare il pesce spada, passare i cubetti  nella panatura facendola aderire bene su tutti i lati. 
Montare gli spiedini alternando il pesce alle verdure e terminando con una fettina di limone piegata su se stessa.
Cuocere sulla piastra o in forno per qualce minuto e servire ben caldi.


testo Giuli Foodie

23 luglio 2017

Polpette di Baccalà con Uvetta e Pinoli Tostati



Tradizionali o meno, le polpettine di baccalà sono sempre buone. Facili e saporite sono ideali per un essere servite come come finger food se preparate piccole, ma anche come secondo piatto se la dimensione è quella della polpetta.

Le Polpette di Baccalà con Uvetta e Pinoli Tostati le ho servite su un morbido letto di insalatine da taglio per dare un pò di freschezza a un piatto  già ottimo e completo, ricco di sapori  e consistenze equilibrate.

Queste polpette morso dopo morso conquisteranno chiunque, così è come le ho preparate: 



Ingredienti x 20-25 polpette


baccalà, pane, latte, uvetta, pinoli
  • 1 kg di baccalà già ammollato
  • 2 cucchiaio scarso di uvetta
  • 2 cucchiaio scarso di pinoli
  • 1 limone bio
  • prezzemolo
  • spicchio d'aglio
  • 150 g di mollica di pane 
  • 2 uova piccole
  • Latte
  • Farina di riso
  • Olio di semi per friggere
  • Sale e pepe


Procedimento:



Tagliate a pezzettoni i filetti di baccalà, lessare in abbondante acqua con poco sale.
Cuocere facendo sobbollire il pesce per qualche minuto, 10’ saranno sufficienti e consentiranno di mantenere il baccalà morbido.Scolarlo, privarlo della pelle e delle spine, quindi sminuzzarlo con le mani.
Ammollare l’uvetta in acqua tiepida e quindi strizzarla.
Ammollare la mollica di pane con poco latte.
Inserire in un miniprimer la mollica di pane strizzata, l’uovo, la scorza di limone grattugiato, una punta di aglio e il prezzemolo già tagliato grossolanamente.
Amalgamare poi il composto con il baccalà, l’uvetta e i pinoli tostati. Aggiungere pepe e, solo alla fine, aggiungere sale quanto basta
Formare le polpette.
Portare abbondante olio a temperatura di 170°.
Passare le polpette nella farina di riso e friggere fino a leggera doratura.
Servire su un letto di insalatine da taglio.

testo Giuli Foodie

Ultime ricette pubblicate