Google

Pagine

Cerca nel Blog


Visualizzazione post con etichetta Secondi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Secondi. Mostra tutti i post

1 maggio 2017

Trancio di Tonno al Sesamo Bianco e Nero con Salsa di Basilico e Menta

Preparare il tonno  fresco è una cosa veloce perché la carne è già di per sé molto saporita e deve tassativamente essere cotta per pochi minuti. La bistecca di tonno è quindi un ottimo secondo, magro, ricco di proteine e sali minerali da cucinare a fuoco vivace in pochissimo tempo.
Però il tonno è un gran pesce e la sua carne si presta a numerose preparazioni, così con un po' di tempo in più si possono cucinare piatti semplici ma nello stesso tempo straordinari.
La ricetta del Trancio di Tonno al Sesamo Bianco e Nero con Salsa di Basilico e Menta  è una preparazione ricca di aromi dovuti, in parte alla marinatura iniziale della carne che la rende più gustosa e morbida, poi all'uso di una panatura di sesamo tostato che dà profumo e croccantezza e infine l'accompagnamento di una fantastica (e irrinunciabile)  salsa di basilico e menta che aggiunge freschezza e dolcezza compensando il sapore un po' "metallico" del tonno. Un contorno di melanzana cotta in forno senza aggiunta di altri aromi completa questo piatto e lo rende una pietanza davvero speciale.
Questa è la ricetta:


Ingredienti x 4 persone

    tonno fresco, sesamo, salsa basilico e menta
  • 600 g di tonno fresco
  • 100 g circa di sesamo bianco e nero
  • olio extravergine
  • salsa di soia
  • vino bianco secco 

  • 2 melanzane
  • sale e pepe
Per la salsa di basilico e menta
  • 1 mazzetto di basilico
  • 10 foglie di menta
  • 100 g di yogurt greco
  • 1 cucchiaio di olio
  • 50 g di mandorle
  • sale e pepe

Procedimento:

Marinare il tonno con vino bianco e salsa di soia per circa mezz'ora prima della cottura.
Nel frattempo preparare la salsa mettendo in un mixer ad immersione  le foglie di basilico e di menta precedentemente lavate e asciugate. Aggiungere olio, yogurt, sale, pepe Frullare fino a formare una crema densa. Per ultime unire le mandorle e frullare ancora qualche istante.
Preparare le melanzane al forno tagliandole a metà e incidendole come per formare dei piccoli rombi. Aggiungere un filo di olio, sale e pepe e infornare a 180° per 20'-30'.
Tostare il sesamo in un padellino finché non avrà sprigionato il suo aroma.
Tagliare il tonno a cubetti di circa 5 cm. Passarli nei semi si sesamo.
Scaldare una padella antiaderente con un filo di olio, cuocere il tonno circa  2'-3' per lato.
Comporre il piatto e servire.
 
testo Giuli Foodie

5 febbraio 2017

Flan di Sedano Rapa, Spinaci, Crema di Provola e Paprika Forte

Il sedano rapa è una tubero dal sapore molto particolare che merita di essere  gustato, sia cotto che crudo, in insalata. In abbinamento con altri ingredienti, grazie al sapore caratteristico, può regalare dei piatti di straordinaria bontà. Senza pensare di usare toni troppo entusiastici, il Flan di Sedano Rapa con Spinaci, Crema di Provola e Paprika Forte è una pietanza veramente squisita. Elegante nella presentazione, il flan accompagna il palato dal dolce, al sapido e piccante in un perfetto equilibrio che bisogna assolutamente provare.
Il flan è una preparazione classica, uno sformato, cotto in forno in stampi di vario tipo. Io ho utilizzato dei pirottini monouso per avere una forma perfetta senza problemi di "estrazione" e ho cotto il flan in forno a bagnomaria per ottenere un composto ancora più omogeneo e uniforme.
Questa è la ricetta: 

Ingredienti x 4 persone:
    sedano rapa, sedano di verona, provola affumicata, spinaci, paprika
  • 400 g di sedano rapa
  • 400 ml di latte
  • 1 uovo intero
  • 200 g di provola affumicata
  • 30 g di parmigiano
  • 500 g di spinaci
  • burro
  • sale 
  • pepe bianco
  • paprika forte
  • pangrattato
Procedimento:
 
Pulire e tagliare a tocchetti il sedano rapa. Cuocere al vapore nel microonde con l'apposito cestello.
Frullare con il miniprimer aggiungendo 150ml di latte, l'uovo e il parmigiano. Aggiustare con sale e pepe.
Imburrare i pirottini, spolverarli con il pangrattato. Versare il composto e sistemare i pirottini in una teglia con due dita di acqua.Cuocere in forno caldo a 180° per circa 40'. 
Nel frattempo cuocere gli spinaci lavati e scolati in una padella con una noce di burro fino a quando non ci sarà più acqua di vegetazione. Salare.
Preparare la crema di provola: 
versare in un pentolino il rimanente latte,  unire la provola tagliata a piccoli pezzi lasciando fondere a fuoco moderato. Immergere il miniprimer e frullare per rendere omogenea la crema e continuare fino a quando uil formaggio non sarà completamente fuso.
Impiattare mettendo sul fondo tre quattro cucchiai di crema, sopra gli spinaci e quindi lo sformatino. Servire spolverando con paprika piccante.

testo Giuli Foodie

22 gennaio 2017

Uovo di Quaglia con Tartufo Nero su Crostino di Pane e Tomino

Adoro l'uovo all'occhio di bue con una gattugiatina di tartufo, meglio ancora se l'uovo è di quaglia che, oltre ad essere noto perchè  povero di colesterolo e più digeribile, è il massimo in fatto di sapore. L' Uovo di Quaglia con Tartufo Nero su Crostino di Pane e Tomino più che una ricetta è un'idea per un aperitivo adatto a chi ama cibi semplici dai sapori delicati e particolari. Assolutamente fantastici, si preparano così:

Ingredienti x 4 persone
Uova di quaglia, tartufo, tomino piemontese, pane
  • 8 fette di pane ai 5 cereali
  • 8 uova di quaglia
  • 4 tomini 
  • tartufo nero
  • sale
Procedimento:  
Prendere un coppapasta  del diametro di circa otto centimentri premere al centro della fetta di pane per ricavarne i crostini. 
Tagliare a metà i tomini disporli sul pane e passare in forno a grigliare fino a quando il formaggio non comincerà a fondersi.
Nel frattempo rompere le uova uno alla volta su un piatto e farle scivolare in una padella appena unta con un filo di olio (o di burro), facendo attenzione a non rompere il tuorlo. Cuocere per qualche minuto, in modo che l’albume risulti soffice e bianco e il tuorlo morbido. Adagiare delicatamente sul crostino di pane e salare. 
Aggiungere un paio di lamelle di tartufo e servire immediatamente.

testo Giuli Foodie

15 gennaio 2017

Medaglioni di Filetto di Maiale con Crema di Pecorino e Cialde Croccanti


Il filetto di maiale è un taglio di carne tenero e adatto a molte preparazioni. Si tratta di una carne magrissima che richiede una cottura breve per preservare intatta tutta la morbidezza e delicatezza. La pancetta cede grasso e sapidità,  la crema di pecorino avvolge la carne in un abbraccio goloso ed infine la nota croccante della cialda concorre al tripudio di sapori: questa è la ricetta per i Medaglioni di Filetto di Maiale con Crema di Pecorino e Cialde Croccanti. Si prepara con pochi ingredienti e poco tempo, il risultato è un piatto di grande effetto, molto saporito e raffinato, capace di esaltare il gusto della carne.

Ingredienti x 4 persone:
filetto, maiale, pancetta, pecorino
  • filetto di maiale
  • 8 fettine di pancetta tesa
  • 1 cucchiaio di olio extravergine
  • timo e alloro fresco
  • sale e pepe
Per la salsa al pecorino:
  • 150 ml di panna fresca
  • 100 g di pecorino sardo DOP
  • 50 g di pecorino grattugiato
Procedimento:
Insaporire la carne con sale, pepe e il timo un’ora prima della preparazione. Tagliare il filetto in 4 fette del peso di circa 150 g ciascuno. Avvolgere il bordo di ogni medaglione  con le fettine  di pancetta fissandole con lo spago e fermando all’interno una foglia di alloro.

Mettere i medaglioni nella padella calda rosolando tutti i lati per sigillare la carne.

Nel frattempo portare il forno alla temperatura di 180°, trasferire i medaglioni in una teglia  bagnare con poco vino e cuocere per circa 20’. L’interno dovrà risultare appena rosato.

Per la crema di pecorino:

riscaldare a bagnomaria la panna (o latte) aggiungendo il formaggio a pezzi molto piccoli mescolando per scioglierlo.

Per la cialda:
Mettere il pecorino grattugiato su un piatto coperto di carta forno. Cuocere in microonde per 50 secondi.
Lasciare riposare la carne qualche minuto coperta con carta argentata prima di servire
Impiattare disponendo il medaglione su un fondo di crema di pecorino e servire con le cialde.

testo Giuli Foodie

20 novembre 2016

Maialino Arrosto con Mostarda di Arancia e Purè di Sedano Rapa

Ecco un arrosto delizioso, ideale portanta principale per un pranzo o una cena con diverse persone
Il maialino al forno è facile da preparare ma, essendo la carne compatta e di grana fine, bisogna fare attenzione alla cottura affinché non diventi troppo secca.
Una cottura prolungata a temperatura piuttosto bassa, quindi tempi e gradi giusti, garantiscono un'arrosto morbido e sugoso con una crosta dorata e croccante.
Per la ricetta del Maialino Arrosto con Mostarda di Arancia e Purè di Sedano Rapa  ho utilizzato del cosciotto, ma la pancetta è un'alternativa più che valida, aromatizzato qualche ora prima con salvia, servito con  mostarda di arancia che conferisce una connotazione agrodolce e accompagnato con purè di sedano rapa. Questa combinazione di sapori è squisita e questa è la ricetta:


Ingredienti x 6 persone:
maialino, arrosto in forno, mostarda, purè, sedano rapa
  • kg. 1,5 circa di maialino
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 rametti di salvia
  • olio evo
  • sale e pepe
  • 1 sedano rapa
  • 300 g di patate
  • 40g di burro
  • latte qb
  • mostarda di Arancia

Procedimento:
Qualche ora prima condire il maialino spennellando  la carne con olio extravergine di oliva, massaggiare con il sale e pepe macinato al momento, la salvia e gli spicchi d’aglio in camicia. Riporre in frigorifero coperto con alluminio.
Foderare la leccarda, adagiarvi gli odori e il maialino con la cotenna a contatto con la teglia.
Infornate a 170° per 1 h e 1/2 abbondante. Trascorso questo tempo, alzare la temperatura  a 220°, girare la carne e cuocere per altri 20' finché la pelle non risulta croccante e dorata.

Il purè di sedano rapa
Mentre il maialino è in forno preparare  il purè di sedano rapa.
Sbucciare e tagliare a cubetti il sedano rapa e le patate, metterle a lessare in acqua salata per circa 20'. Quando saranno diventati teneri, scolare e ridurre in purea con il passaverdure. Mettere in un tegame, aggiugere il latte e il burro e mescolare qualche minuto sul fuoco. Aggiustare di sale e pepe.
Servire il maialino con mostarda di arancia e con il contorno di purè di sedano rapa.  

testo Giuli Foodie

Ultime ricette pubblicate