Google

Pagine

Cerca nel Blog


Visualizzazione post con etichetta Mezzemaniche agli Asparagi Selvatici al Profumo di Arancia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Mezzemaniche agli Asparagi Selvatici al Profumo di Arancia. Mostra tutti i post

14 maggio 2013

Mezzemaniche agli Asparagi Selvatici al Profumo di Arancia

Il periodo degli asparagi selvatici è molto breve purtroppo, così appena li ho visti sul banco del mercato già stavo pensando a qualche piatto che esaltasse il sapore così intenso e  deciso questi germogli. Il nome infatti deriva dal persiano “spherega”, che significa germoglio.
Se Achille Campanile nel libro “Gli asparagi e l'immortalità dell'anima” disquisisce sulle possibili correlazioni tra gli asparagi e l'immortalità dell'anima giungendo alla conclusione che da qualunque parte si esamini la questione non c'è nulla di comune, di sicuro c'è una relazione tra l'asparago e piacere del palato. 
La ricetta delle Mezzemaniche agli Asparagi Selvatici al Profumo di Arancia è veramente molto semplice deve tutto alla bontà e alla freschezza della materia prima.

Non solo verdura:
Gli asparagi selvatici sono assai ricchi di sostanze protettive, diuretiche e stimolanti. Un etto di asparagi fornisce quasi 25 milligrammi di vitamina C (pari a circa un terzo del fabbisogno giornaliero di un adulto) e copre il 75% delle necessità quotidiane di acido folico, una vitamina indispensabile per la moltiplicazione cellulare e la sintesi di nuove proteine.
Gli asparagi selvatici sono anche una buona fonte di caroteni (precursori della vitamina A, dotata di proprietà antiossidanti e protettive della pelle e delle mucose che rivestono soprattutto le vie respiratorie e l’apparato digerente) e di vitamina B2, necessaria per trasformare gli alimenti in energia. 
Ingredienti x 4 persone:

  • 400 g di mezzemaniche
  • 500 g di asparagi
  • 2 scalogni
  • 250 ml circa di brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1 patata  
  • 250 ml di di latte
  • parmigiano grattugiato
  • sale
  • pepe
  • scorza di arancia grattugiata

Procedimento:


Lavare accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente, rimuovere la parte più dura e legnosa In Una padella soffriggere a fiamma bassa gli scalogni tagliati finemente con un goccio di olio  aggiungere gli asparagi, sale, pepe e un mestolo di brodo caldo o acqua.Cuocere per circa 10' aggiungendo ancora del brodo se necessario.
A fine cottura regolare di sale. Tagliare a rondelle i gambi lasciando integre le punte.
Frullare in un cutter ad immersione gli asparagi ridotti a pezzetti aggiugendo il latte e 4 cucchiai  di parmigiano, fino ad ottenere una crema abbastanza fluida.
In una pentola con abbondante acqua fredda in cui si andrà a cuocere la pasta, mettere le patate tagliate listarelle sottili. Lessare la pasta  e scolare al dente (circa 3'-4' minuti prima del tempo). Saltare la pasta a fiamma vivace nella padella con il condimento e le punte di asparago tenute da parte. 
Durante la mantecatura aggiungere dell'acqua di cottura se necessario. Spegnere il fuoco, spolverare con parmigiano, la scorza di arancia grattugiata e con pepe macinato al momento.
 

 testo  Giuli Foodie

Ultime ricette pubblicate