Google

Pagine

Cerca nel Blog


Visualizzazione post con etichetta Lime. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Lime. Mostra tutti i post

5 ottobre 2014

Torta Cocco e Lime

La Torta di Cocco e Lime è un dolce veramente goloso. Una ricetta molto semplice da preparare  ma anche di grande effetto. Il sapore delicato del cocco si combina molto bene con la freschezza del lime per regalare ai palati più raffinati ed esigenti un mix di gusto aromatico e leggero tutto particolare e veramente straordinario, una delizia di fine estate.

cocco e lime
Ingredienti:

  • 2 uova
  • 280 g di zucchero semolato
  • 100 g di cocco disidratato
  • 160 g di farina
  • 180 g di burro
  • un vasetto di yogurt al cocco
  • 150 g di latte 
  • una bustina di lievito


Procedimento:

Montare le uova con 100 g di zucchero. Unire la farina setacciata insieme al lievito. Unire la farina di cocco, il latte e lo yogurt . sciogliere al microonde il burro quando sarà freddo unirlo e amalgamare il tutto. Unire al composto la scorza grattugiata di 1 lime.
Foderare di carta forno una teglia 30x 25 . Infornare a 180° per per 35'-40'.
Nel frattempo mettere in una casseruola i rimanenti 180g di zucchero insieme alla scorza grattugiata e al succo dei lime. Scaldare a fuoco moderato fino al ottenere uno sciroppo denso. 
Quando la torta sarà cotta sfornare, lasciarla intiepidire e togliere dallo stampo. Con l'aiuto di un pennello da cucina distribuire sulla superficie lo sciroppo. Servire spolverando con abbondante cocco disidratato. 
testo Giuli Foodie
lime




















testo Giuli Foodie

13 luglio 2012

Riso Venere con Gamberi Zenzero e Lime


In Cina il riso nero esiste da molto, ma la leggenda narra che fosse apprezzato alla corte degli antichi imperatori, unici consumatori del tempo, per la sua rarità. Infatti la diffusione nelle colture era limitata a causa della ridotta produttività di questa pianta. 
Ancora oggi in Cina il riso nero è considerato un alimento prezioso ed il suo consumo è riservato alle persone che hanno bisogno di elevati apporti proteici e di sali minerali.
Da qualche anno fortunatamente è coltivato anche in Italia ed è facilmente reperibile anche nei supermercati, ma in una buona gastronomia (tipo Castroni a Roma) potete avere un riso di qualità superiore.
Il Riso Venere ha un chicco piccolo e profumato, durante la cottura sprigiona un’aroma gradevole e molto intenso tipico dei risi orientali. 
E’ un riso integrale quindi, anche al termine della cottura, conserva una buona consistenza.
Per questa ricetta ho semplicemente lessato il Riso Venere proprio perchè, a mio parere, non necessita di essere insaporito con cipolla, brodo, ecc.
L'altro ingrediente importante sono i gamberoni che devono essere freschissimi. 
Io mi affido completamente a Stefano della mia pescheria di fiducia, perchè oltre ad essere simpatico, mi ha sempre consigliato per il meglio ed ha contribuito all'ottima riuscita di questo piatto e delle mie cene a base di pesce.
Per il resto la preparazione è facilissima

 
Ingredienti  x 4 persone
  • 320 gr. Riso Venere
  • 8-10  Gamberoni freschi
  • q.b. olio evo
  • q.b. zenzero grattugiato
  • lime grattugiato
  • sale
  • pepe
Procedimento
Cuocere il riso venere in acqua salata per 40 minuti, scolarlo e versarlo in una ciotola facendolo raffreddare a temperatura ambiente.
Dopo una trentina di minuti, condirlo con due cucchiai di olio extravergine di oliva, lo zenzero e la scorza di lime  grattugiati e  il pepe anche questo grattugiato al momento.
Pulire i gamberi eliminando la testa e il carapace ed eliminare anche il budello dorsale "agganciandolo" con un coltellino dalla parte vicino alla testa e tirandono delicatamente.  Con le teste e i carapaci fare un brodetto con l'aggiunta di qualche goccia di lime e la scorza dello zenzero. Filtrare il brodetto e cuocere i gamberi per 2 minuti. 
Tritate parte dei gamberi, lasciandone alcuni interi per la decorazione del piatto, ed aggiungerli al riso .
Lasciare insaporire circa 1 ora e servire a temperatura ambiente.

testo By Giuli Foodie

Ultime ricette pubblicate