Google

Pagine

Cerca nel Blog


Visualizzazione post con etichetta Dolci. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Dolci. Mostra tutti i post

21 gennaio 2018

Apple Pie



Credo di non essere l’unica ad aver sempre desiderato di preparare la Apple Pie (o American Pie). Siamo tutti cresciuti con i cartoni Disney dove questa torta coperta e fumante è spesso presente con i personaggi che più amiamo. Di origine inglese, la Apple Pie diventa nel tempo un dolce tipico degli States e onnipresente nei pranzi in famiglia e delle feste.
È buonissima, ed è anche unica nel suo genere: niente lievito e niente uova, ma un involucro croccante e dal sapore neutro che, come un guscio racchiude un’esplosione di profumi, tante mele e spezie, in un equilibrio di sapori che rende questo dolce uno dei più famosi al mondo. L’unicità sta proprio in questo.
Preparare la Apple Pie non è difficile, io alla mia prima esperienza ho comunque ampi spazi di miglioramento anche se il risultato finale è più che buono.
La base è una pasta brisèe che, come la frolla, è parecchio burrosa e perché risulti bella friabile deve essere lavorata velocemente. Se si ha poco tempo si può utilizzare una brisèe già pronta, la torta sarà comunque buonissima.
Le mele più indicate sono le  Granny Smith, ma vanno bene anche le Renette o le Golden. Occorono qualche spezia e un po’ di pazienza. Questa è la ricetta della Apple Pie:


Ingredienti x uno stampo 22 cm

Per la Pasta

  • 300 g di farina
  • 150 g di burro
  • 90 ml circa di acqua fredda
    american pie, mele, biancaneve, pasta brisèe
  • un pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero

Per il Ripieno:

  • 800 g di mele Granny Smith già pulite
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 1 punta di noce moscata in polvere
  • 1 punta di chiodi di garofano in polvere
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 1 cucchiaio di farina 00
  • succo di limone bio
  • scorza di ½ limone grattugiata.
  • 2 cucchiai di succo di limone

 Per la Finitura:

  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato


Procedimento:
Preparare la pasta Brisèe
Mettere nella ciotola della planetaria la farina setacciata, il sale , lo zucchero, il burro freddo a pezzetti e impastare con la frusta a foglia fino ad ottenere un composto sabbioso. Aggiungere l’acqua ghiacciata poco alla volta a filo, fino a ottenere un impasto compatto e sodo. Formare due panetti schiacciati, avvolgerli nella pellicola e lasciar riposare in frigorifero almeno 30'.
Preparare il ripieno:
Sbucciare le mele, tagliarle a fettine sottili e irrorarle con il succo di limone .
Unire la scorza di limone, la polvere di cannella, le altre spezie, lo zucchero, unire anche le farine setacciate e mescolare bene.
Finire e Assemblare la Apple Pie:
Imburrare e infarinare uno stampo di alluminio. Stendere metà della pasta con uno spessore di 3- 4 mm. Adagiarla nello stampo rifilando la pasta, ma lasciando che sia in eccedenza. Bucherellare il fondo con una forchetta, versare il ripieno compattando le mele con le mani e formando un rialzo al centro.  
Stendere l’altra parte dell’impasto. Coprire il ripieno. Premere leggermente lungo il bordo facendo aderire le due sfoglie . Ripiegare la sfoglia inferiore e sigillare  pizzicando i bordi della pasta.
Con un coltellino praticare dei tagli o fare un’altra decorazione con lo scopo comunque di far uscire il vapore che si formerà in cottura all’interno del dolce.
Spennellare la superficie di il tuorlo d’uovo miscelato con acqua e zucchero.
Cuocete a 200° per 20 minuti e a 180° per circa 40 minuti. Se la superficie scurisce troppo, coprire con un foglio di carta argentata e terminare la cottura.
Lasciare riposare un paio d’ore prima di servire

Giuli Foodie

3 dicembre 2017

Strudel di Mele con la Pasta Matta

Per preparare uno strudel si usa una pasta dal sapore neutro che può essere farcita indifferentemente con ingredienti sia dolci che salati.
La pasta sfoglia è molto utilizzata ed è caratterizzata dalla presenza di parecchio burro, una lavorazione piuttosto lunga che richiede una buona manualità e tempo. La pasta sfoglia dà origine a un preparato con diversi strati separati e molto friabili. Altrettanto spesso come impasto base viene utilizzata la pasta matta (o pasta tirata) semplicissima da fare, veloce e leggera poiché nella ricetta originale di Pellegrino Artusi non si prevedere l'uso di grassi, ma solo acqua, farina e sale.
Lo Strudel di Mele che ho preparato è fatto con una pasta matta a cui è aggiunto olio di semi (o in alternativa olio extravergine di oliva ) e pochissimo aceto, facoltativo ma aiuta ad aumentare l'elasticità della pasta. 
La ricetta è semplice e la farcitura a base di mele (renette, golden, delizia,..) può essere con o senza uvetta, pan grattato o pinoli, ... insomma la farcitura ottima è quella che più ci piace. 
Questa è la ricetta del mio Strudel di Mele.

Ingredienti
per la Pasta Matta
strudel, mele, cannella pinoli, pasta matta
  • 220 g di farina 00
  • 30 g di farina di riso
  • 120 g di acqua tiepida
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
per la Farcia
  • 1,5 kg di mele renette
  • 2 cucchiai di cannella in polvere
  • 150 g di uvetta sultanina
  • 30 g di pinoli
  • 2 cucchiai di confettura di albicocche
  • 50g di amaretti
  • una noce di burro
  • 1 limone bio
Procedimento:

Setacciare  le farine, unire il sale, quindi l'acqua l'olio. Lavorare la pasta fino a quando non sarà liscia e compatta.  Ungere la superficie dei panetto e lasciare riposare la pasta matta per 30'
nel frattempo mettere a bagno l'uvetta in acqua calda.
Sbucciare e tagliare a dadini le mele, metterle in una ciotola con con il succo di un limone e lasciare insaporire.
Tostare i pinoli mettendoli in un padellino a cuoco dolce per qualche minuto. Sbriciolare i biscotti.
Prelevare la pasta  dala ciotola, adagiarla su un canovaccio cosparso di farina e tirarla con il mattarello leggermente infarinato fino ad ottenere una  rettangolo di spessore molto sottile.
Unire la mele sgocciolate dal succo con gli altri ingredienti e cominciare a disporre il ripieno sulla pasta rincalzando i bordi di qualche centimetro sopra il ripieno. Sollevare delicatamente il bordo del canovaccio e arrotolare la sfoglia senza toccarla con le mani, quindi far scivolare lo strudel dal canovaccio sulla teglia ricoperta con un foglio di carta forno, spennellare leggermente con un po' di acqua.
Cuocere in forno già caldo 40' a 180°.
Servire tiepido, spolverando con zucchero a velo ed eventualmente accompagnato con la panna montata.



Testo Giuli Foodie

Ultime ricette pubblicate